News
 

SIULP provinciale Bari

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Notizie dal mondo SIULP
News

Legge di Stabilità - regime contributivo pro rata e contributi previdenziali

E-mail Stampa PDF

Ci scrive un collega chiedendo se, alla luce delle modifiche introdotte dalla legge di stabilità al regime pensionistico del comparto sicurezza, può chiedere la rideterminazione della quota di contributi previdenziali da versare, atteso che, essendo soggetto al regime previdenziale retributivo, ritiene ingiusto pagare i contributi nella stessa, e più onerosa, misura imposta dal passaggio al regime contributivo pro quota previsto dalla legge Fornero.

Leggi tutto...
 

“...si stava meglio quando si stava peggio”

E-mail Stampa PDF

Correva l’anno 1976. Era l’anno in cui mi sono arruolato nel disciolto Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza.

Lo ricordo come se il tempo si fosse fermato ieri, come se il passato non sia mai passato, Ricordo le tante adunate per l’alza bandiera, le adunate di reparto, le corse di educazione fisica nel cortile della caserma, gli istruttori che gridavano e facevano ripetere ad ognuno, fino a fargli mancare la voce <chi sei, come ti chiami> e ove l’allievo rispondeva, gridando < Allievo Guardia di Pubblica Sicurezza ………, prima Compagnia, primo Plotone. Comandi!!> e di nuovo loro, accompagnato anche da qualche epiteto ripetevano <Grida più forte, non ho sentito!>. E così via.

Leggi tutto...
 

Incontro con i vertici del Dipartimento della P.S.

E-mail Stampa PDF

Nei giorni 25 e 26 febbraio si sono tenuti due importanti confronti tra il Siulp, le altre OO.SS. del cartello e il vertice dell'Amministrazione. Il primo tavolo di confronto è stato presieduto dal Vice Capo Vicario della Polizia Pref. Marangoni, coadiuvato dai Direttori Centrali Dr. Mazza, Dr. Roca e Dr. Ricciardi per le Relazioni Sindacali. Oggetto dell’incontro le commissioni paritetiche nazionali, per premi e promozioni per merito straordinario, formazione e aggiornamento professionale. Il secondo tavolo è stato presieduto dal Vice Capo per il Coordinamento e la Pianificazione Pref. Piantedosi, coadiuvato dal Pref. Valentini, dal Dr. Mazza e dal Dr. Ricciardi per le Relazioni Sindacali. Oggetto della riunione le problematiche emerse nel passaggio alla gestione di NoiPA, la razionalizzazione presidi di polizia e il riordino delle carriere.

Leggi tutto...
 

Permessi studio e attività didattiche post lauream

E-mail Stampa PDF

Con Circolare 557/RS/557/RS/01/8012 del 3 febbraio 2015 Il Dipartimento Pubblica Sicurezza Ufficio Relazioni Sindacali ha risposto alla richiesta di chiarimenti inoltrata della segreteria Nazionale il 18 novembre 2014 al riguardo della possibilità di Utilizzare le 150 del diritto allo studio per "frequenza tirocinio post specializzazione" oppure per frequenza "attività didattica post specializzazione".

Leggi tutto...
 

Tenuità del fatto in vigore

E-mail Stampa PDF

Esclusi delitti reiterati e violenti, ma non ci sono indicazioni chiare - È ufficialmente entrato in vigore il regime di tenuità del fatto, così come enunciato nel decreto legislativo 28/2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 18 marzo. Arriva così una delle novità più discusse per la punibilità nei confronti dei reati cosiddetti lievi, mentre, proprio ieri, il Senato ha dato il proprio via libera alla legge anticorruzione, che inasprisce le pene per chi commette reati legati alla pubblica amministrazione, ripristinando il falso in bilancio fino a cinque anni.

Leggi tutto...
 

Impiego Ag. di P.G. Uffi ci Denunce

E-mail Stampa PDF

Nella mattinata del 23 febbraio, come preannunciato e a seguito della richiesta avanzata nel corso dell'incontro con il Ministro Alfano, si è tenuta la riunione per discutere nel merito della circolare della Direzione Centrale degli Affari Generali con la quale è stato disposto l'impiego anche degli Agenti di P.G. nella ricezione delle denunce e delle querele.

Leggi tutto...
 

Stress da lavoro: quando scatta il risarcimento

E-mail Stampa PDF

Di norma, al lavoratore spetta il risarcimento tutte le volte in cui sia stato sottoposto a un’eccessiva usura lavorativa di tipo psico-fisico: ciò, in pratica, si verifica quando sorge una patologia determinata dall’eccessivo lavoro svolto, purché esso sia stato causato non da una attitudine personale del dipendente a prendere “le cose di petto” o dalla sua indole ansiosa, ma dal comportamento doloso o colposo del datore.

Leggi tutto...
 


Pagina 6 di 99